31 Mag 2016

Si sono concluse con successo le elezioni dei nuovi organi delle assemblee di vallata del movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti; elezioni nel segno della continuità, che hanno confermato l’appoggio della “base” al movimento, ma non sono mancati nuovi ingressi, soprattutto giovani.
L’assemblea feltrina ha eletto presidente Ivan Minella con Andrea Bona e Gianni Slongo come consiglieri; la sezione Belluno/Alpago/Longaronese sarà guidata da Silvano Merlin, mentre il ruolo di consigliere è andato a Carlos Zanon e Jacopo De Pasquale.
Marinella Piazza (presidente), Osvaldo De Lorenzo e Fortunato Panciera sono i rappresentanti delle sezione Cadore/Zoldo; infine, in Agordino il ruolo di presidente è andato a Danilo Marmolada, con consiglieri Claudia Soppelsa e Silvano Savio.
I dodici rappresentanti individuati dalle assemblee e i quattro nominativi che saranno eletti dalla prossima assemblea ordinaria andranno a formare il nuovo consiglio federale di Belluno Autonoma Regione Dolomiti; tra questi sedici nomi, saranno individuati il prossimo presidente, vicepresidente e segretario del movimento.
“Stiamo continuando nel processo di rinnovamento e snellimento, un cammino iniziato poco più di un mese fa con l’approvazione del nuovo statuto; – spiegano dal Bard – il nuovo assetto delle assemblee di vallata ci permetterà di avere un contatto ancora più profondo con il territorio, e nei prossimi mesi convocheremo l’assemblea per le elezioni degli ultimi consiglieri, così da farci trovare pronti davanti alle sfide del prossimo autunno. Dal referendum costituzionale a quello sull’autonomia veneta, senza dimenticare la battaglia per il ripristino dell’elettività per l’ente provincia; ci attendono tante battaglie, e noi come sempre saremo in prima fila”.