20 Nov 2014

INCONTRATI UNION VALDOTAINE E MOVIMENTO STELLA ALPINA

Belluno, 20 novembre 2014 – Fine settimana impegnativo quello del Bard che si è recato ad Aosta ad incontrare i due maggiori Partiti Autonomisti Valdostani. Il primo appuntamento di sabato 15 novembre 2014 si è svolto con il Movimento Stella Alpina la cui delegazione era composta dal Presidente Maurizio Martin, dall’on. Rudi Marguerettaz, dal Presidente del Consiglio Regionale Marco Vierin, dal capogruppo regionale Stefano Borrello, dall’assessore regionale Mauro Baccega e dall’assessore regionale Pierluigi Marquis.

Bard ad Aosta

Delegazione del BARD in visita al Movimento Stella Alpina di Aosta

Dopo una presentazione dei rispettivi movimenti, partendo dalla loro storia e dalle loro finalità politiche, ci si è addentrati su aspetti più specifici che riguardano le nostre due comunità e sulla necessità che i popoli alpini uniscano le loro forze per far capire allo Stato Italiano e all’Unione Europea le specificità della montagna e per lavorare uniti affinché nella Convenzione delle Alpi e nell’Euroregione Alpina possano trovare spazio le problematiche legate alla montagna e ai popoli alpini.

Subito dopo i componenti del BARD, Andrea Bona, Claudia Soppelsa, Manlio Poto, Stefano Del Favero e Marinella Piazza, hanno incontrato, il presidente dell’Union Valdôtaine Ennio Pastoret, il senatore Albert Lanièce, i vice-presidenti Cristina Galassi e Marco Sucquet, il tesoriere Federico Perrin, l’animateur de la Jeunesse Valdôtaine Michel Savin e il membro del Comité Fédéral Walter Chenuil.

Bard ad Aosta

Delegazione del BARD ad Aosta con l’Union Valdotaine

Le due delegazioni hanno illustrato gli obiettivi e presentato gli aspetti organizzativi dei rispettivi Movimenti. I rappresentanti del Movimento BARD hanno spiegato le vicissitudini che hanno portato alla sua nascita e illustrato il suo obiettivo politico legato al conseguimento di maggiori forme di autonomia politica ed istituzionale per l’area della Provincia di Belluno.

E’ stato ricordato come nel corso delle recenti elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo il Movimento abbia sostenuto il candidato sudtirolese Herbert Dorfmann dell’SVP creando, in questo modo, delle premesse importanti per una collaborazione politica attiva con il mondo autonomista Trentino-Tirolese. E’ stata anche ricordata l’apertura di relazioni con il partito austriaco OVP, nel quadro di un processo di intesa sempre più allargato.

E’ stata una riunione positiva e carica di elementi molto interessanti. Non conoscevamo il BARD. Siamo lieti di averlo potuto fare con quest’incontro che ha posto l’attenzione su alcuni aspetti comuni assai importanti, a partire dal fatto che la mancanza di attenzione verso le piccole comunità alpine sta spingendo sempre più le loro popolazioni a cercare altre forme di aggregazione e di or-ganizzazione. Credo che proprio a partire dalle esigenze condivise sia possibile pianificare obiettivi e strategie comuni tra i Movimenti ed i Gruppi che rappresentano i popoli alpini”, ha così commentato Ennio Pastoret, presidente dell’Union Valdôtaine.

In un clima molto cordiale e collaborativo con ambedue ci si è quindi lasciati con l’intento di proseguire un confronto per coinvolgere sempre più altri movimenti che hanno a cuore i problemi della montagna e dei popoli alpini.