RIACCESO IL DESIDERIO DI AUTONOMIA

26 ottobre 2015 By

SUCCESSO PER I FUOCHI

Soddisfatti per la risposta dei bellunesi, i nostri fuochi hanno riacceso e dimostrato la voglia e il bisogno di autonomia della nostra terra. Ora tocca a chi ha preso impegni precisi con il Bellunese mantenere i patti”. Mentre in tutta la provincia continuano ad ardere i fuochi autonomisti, il movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti tira il bilancio della manifestazione, giunta al suo quarto anno di vita.

Mai così tanti fuochi, sono stati ben 55 quelli che ci sono stati comunicati. – spiegano dal Bard – E’ il segno che il messaggio è passato: i bellunesi hanno capito che questo è il momento decisivo, che il nostro territorio è a rischio da ogni punto di vista. I servizi, l’acqua, l’ambiente: non possiamo veder sparire tutto senza nemmeno provare ad alzare la testa”.

Dagli esponenti del movimento ai rappresentanti delle associazioni, dai sindaci ai giovani: sono centinaia i bellunesi che hanno acceso un fuoco per lanciare un messaggio chiaro: io resisto.

Fin dalla prima edizione – ricordano dal Bard – il motto dei fuochi è stato: non spegnete la montagna. I falò che hanno illuminato le Dolomiti, i fiumi, i laghi, le valli, sono riusciti ancora una volta a lanciare questo appello”.

Ma una volta spente le fiamme, il fuoco autonomista continuerà ad ardere nel Bellunese, e dal Bard richiamano le forze politiche al rispetto degli impegni: “Abbiamo dimostrato che l’autonomia non è un capriccio, ma una necessità. Lo diciamo noi, lo hanno ribadito questa sera i bellunesi: chi siede ai posti di comando, rispetti la volontà della nostra gente. La Regione tuteli la sanità di montagna, assegni competenze e risorse alla nostra Provincia, accolga la richiesta di moratoria sulle centraline idrolettriche presentata un paio di settimane dal MoVimento 5 Stelle; il Governo, da parte sua, – concludono dal Bard – rispetti l’accordo sull’elettività della provincia e i dettati della legge Delrio, cancellando i tagli a risorse e servizi per le province montane. Se ognuno farà la propria parte, questo territorio avrà futuro. I bellunesi lo hanno dimostrato, oggi come sempre; ora tocca alla politica”.

Leggi di più...

TERZA GIORNATA DELL’AUTONOMIA: FUOCHI SULLE CIME BELLUNESI

15 ottobre 2014 By

Siamo pronti anche quest’anno per la terza Giornata dell’Autonomia con l’accensione dei Fuochi sulle cime dolomitiche. Per ribadire con forza che non ci fermeremo!

Sabato 25 ottobre 2014 per il terzo anno consecutivo il territorio bellunese sarà virtualmente collegato in un abbraccio tra le Comunità che non si rassegnano.

Dal Cadore all’Alpago, dal Comelico alla Valboite, dalla Val di Zoldo all’Ampezzo e alla Vallata Agordina, da Feltre a Belluno tante, tantissime fiamme. Un segno tangibile della nostra volontà di cittadini che vogliono rimanere a vivere nei nostri splendidi territori.

Questo invito è per te che l’anno scorso hai contribuito a rendere questo evento molto importante anche dal punto di vista mediatico. Basta poco, un baio di bidoncini di latta, un po’ di segatura impregnata, tanta attenzione e, alle ore 20,00 le cime delle nostre montagne si accenderanno.

Per il nostro territorio, per le nostre Comunità Alpine, per la nostra gente che prima di noi ha versato sudore e lacrime, per i nostri figli e per i figli dei nostri figli. Partecipa anche tu!

W Belluno Autonoma in una grande Regione Alpina

Per info: 328 3398725 | 349 2966387 | info@bellunoautonoma.regionedolomiti.it

Leggi di più...

Seconda Giornata dell’Autonomia e della Democrazia

20 ottobre 2013 By

Seconda Giornata dell’Autonomia e della Democrazia
Belluno 26 ottobre  2013 – Piazza del Duomo alle ore 11

La provincia di Belluno è commissariata da due anni ed il Governo non convoca elezioni democratiche nonostante la sentenza della Corte Costituzionale che ha reso palese l’illegittimità dei provvedimenti che prorogano il commissariamento dell’Ente.

La Provincia di Pordenone è andata al voto a giugno mentre  quelle di Trento e Bolzano voteranno il 27 ottobre- Si tratta di un’evidente disparità di trattamento tra territori e noi crediamo che lasciare ancora senza rappresentanza popolare liberamente eletta  il territorio bellunese non sia più accettabile.

Nella sua recente visita a Longarone, in occasione delle commemorazioni del disastro del Vajont, il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha detto “La provincia di Belluno è incuneata fra due province autonome e una regione speciale e bisogna intervenire per evitare asimmetrie istituzionali che non hanno senso perché per il Bellunese ci vogliono forme di autogoverno marcate e un’autonomia forte”.

E’ esattamente ciò che serve alla provincia di Belluno e noi intendiamo chiedere, anche con la manifestazione del prossimo 26 ottobre,  che alle parole seguano i fatti!

Nei prossimi mesi si deciderà il destino delle province e con esse il destino dei territori alpini di Belluno e Sondrio: è importante sostenere il lavoro di quanti si battono per ottenere finalmente l’Autonomia di Belluno-Dolomiti e il voto per l’elezione popolare del nuovo Consiglio Provinciale.

Ad un anno di distanza dalla grande manifestazione “Salviamo la Provincia di Belluno” tenuta la sera del 24 ottobre 2012 a Belluno, abbiamo organizzato la “Seconda Giornata dell’Autonomia e della Democrazia” che si terrà in Piazza del Duomo a Belluno nella giornata di Sabato 26 ottobre dalle ore 11 del mattino. La sera saranno accesi fuochi su moltissime cime del Bellunese.

La presenza di tanti Bellunesi è necessaria perché è tempo di convergere, tutti,  sull’obiettivo che è a portata di mano: L’AUTONOMIA per BELLUNO – DOLOMITI

La  manifestazione, con la partecipazione di tutte le forze della società civile Bellunese, darà corpo alla volontà dei Bellunesi di ottenere l’Autonomia che ad essi spetta, in ragione della conclamata specificità del territorio della provincia di Belluno. Provincia che, insieme alla provincia di Sondrio, il cui presidente, Massimo Sertori,  parteciperà all’evento, è interamente montana, confina con stato estero ed è compresa tra realtà dotate di autonomia speciale.

volantino-giornata-dell'autonomia-1

 

volantino-giornata-dell'autonomia-2

Leggi di più...

Regione Dolomiti, prospettive di autonomia

24 luglio 2013 By

incontroComelico

Continua il ciclo di incontri del BARD nel bellunese, dedicati a chi ha deciso di non arrendersi!

Regione Dolomiti, prospettive di ‪Autonomia‬: Area ‪Alpina‬ o Periferia Veneta?

Mercoledì 24 Luglio ore 20.45 presso Algudnei – Museo Cultura Ladina – Comelico Superiore

 

Leggi di più...

Prendiamoci l’autonomia – Feltrino

6 giugno 2013 By

“Prendiamoci l’autonomia!” è il motto con il quale il BARD chiama tutti i bellunesi a raccolta

MERCOLEDì 12 GIUGNO alle ore 20.30 siamo nel FELTRINO
sala degli Elefanti birreria Pedavena

Partecipate numerosi!

Leggi di più...