6 marzo 2018

“Decidiamo il nostro futuro insieme”: questo l’appello che il movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti lancia ai parlamentari neo-eletti.
Per dare il via al clima di collaborazione, ecco la prima proposta: «Innanzitutto, congratulazioni a tutti i bellunesi eletti alla Camera e al Senato, di ogni schieramento. Questo risultato può permettere un dialogo importante tra tutte le forze politiche, di maggioranza o di opposizione: per questo, proponiamo la costituzione di un tavolo permanente per l’autonomia bellunese».
La proposta è aperta a tutti i neo-parlamentari: «Possono contare su un forte mandato che arriva dal risultato del referendum autonomistico regionale e provinciale, e tutti hanno sottoscritto o almeno condiviso le priorità che abbiamo loro sottoposto durante la campagna elettorale. – spiegano dal movimento – Proponiamo quindi di trovarci periodicamente per un confronto, ogni 3-4 mesi, così da poter discutere dei temi fondamentali per la nostra terra e condividere gli obbiettivi comuni».
Intanto, arriva già il primo invito: «Sabato 7 aprile, a Pedavena, terremo la nostra consueta assemblea annuale. – ricordano dal Bard – In quell’occasione, dopo i passaggi “formali”, ci confronteremo, anche con esponenti delle realtà a noi confinanti, su un tema caldissimo per il nostro territorio, quello delle infrastrutture. Invitiamo perciò già da oggi i nostri parlamentari ad essere presenti, ad intervenire e a discutere con noi delle possibili soluzioni per la nostra provincia, in un clima di aperto e sereno confronto».