7 Feb 2016

Mancano poche ore all’udienza che potrebbe già portare al verdetto del Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto sul ricorso elettorale di Alessandra Buzzo.
E’ fissata infatti per mercoledì 10 febbraio, con inizio alle 9, l’udienza che dovrebbe portare alla sentenza su una questione che si trascina ormai da mesi: “Con le notifiche per pubblico proclama, sui quotidiani e sul Bollettino Regionale, – spiegano dal movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti – tutti gli interessati dal ricorso sono stati messi a conoscenza della nostra azione. Per questo, è probabile che già mercoledì ci sia una risposta definitiva”.
“Noi abbiamo fatto tutto quanto era nelle nostre possibilità. – continuano dal Bard – Abbiamo deciso di affrontare questa battaglia superando non poche difficoltà, non ultime quelle economiche che siamo riusciti a superare grazie al coraggio e al sostegno dei bellunesi. Possiamo dire con orgoglio che siamo stati tra i pochi ricorrenti – se non gli unici – a non aver avuto eccezioni per le modalità di notifica per pubblici proclami: anche per questo, vogliamo ringraziare tutti i bellunesi che, tramite la lotteria o le donazioni volontarie (che continuano ancora oggi), ci hanno permesso di affrontare e superare lo scoglio, altrimenti enorme, delle spese di pubblicazione del ricorso”.
“Noi siamo certi della bontà del nostro ricorso e delle nostre motivazioni: – concludono dal movimento – per questo siamo fiduciosi in un esito favorevole. Crediamo che quanto successo sia molto grave, ma l’ultima parola spetterà al Tar e noi accetteremo qualsiasi decisione. In caso di bocciatura, non intendiamo però arrenderci e siamo pronti a lottare ancora: ci sarà pure un giudice a Berlino…”.