Warning: Illegal string offset 'title' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 29

Warning: Illegal string offset 'post_thumb' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 30

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 40

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 41

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 42

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 43

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 44

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'blog' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 49

di Tomaso Pettazzi

Martedì 22 maggio è stata presentata in Senato un’interrogazione al Ministro dell’Interno sulla situazione venutasi a creare a Belluno con il commissariamento dell’Ente Provincia, recante la proposta di prevedere nel prossimo autunno le elezioni per il nuovo Consiglio provinciale.  L’aspetto tragico è che l’intervento è stato fatto dal Senatore Claudio Molinari, del Collegio elettorale del Trentino Alto Adige/Südtirol. Il Movimento BARD infatti non è riuscito a trovare un Deputato o Senatore bellunese disposto a presentare tale iniziativa ed ha dovuto rivolgersi ai nostri vicini Dolomitici.

Lascio alla Cittadinanza della Provincia ogni giudizio su tale comportamento da parte di rappresentanti eletti per portare avanti le istanze del territorio. E poi dicono: “Scusate per il disturbo, stiamo lavorando per voi”.

 

Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n° 3-02877  Atto n. 3-02877  Pubblicato il 22 maggio 2012, nella seduta n. 727

 MOLINARI- Al Ministro dell’interno. –

Premesso che:

la Provincia di Belluno risulta commissariata a seguito di mozione di sfiducia nei confronti del Presidente approvata dal Consiglio provinciale il 28 ottobre 2011;

le elezioni avrebbero dovuto svolgersi in base alla legge vigente nella primavera 2012;

il decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 convertito, con modificazioni, dalla legge n. 214 del 2011, ha introdotto nuove disposizioni sulle province, congelando di fatto la attuale condizione sino al 31 marzo 2013;

il 17 aprile 2012 è stato promulgato il nuovo Statuto della Regione Veneto, che all’art. 15 riconosce – tra l’altro – la specificità della Provincia di Belluno, garantendole forme e condizioni particolari di autonomia amministrativa;

è stato recentemente presentato da un gruppo di cittadini un ricorso al TAR Veneto in relazione ai decreti ministeriale e prefettizio inerenti alle consultazioni elettorali amministrative primaverili;

considerata la peculiare situazione della provincia di Belluno anche in relazione all’evidente incoerenza fra le nuove previsioni statutarie regionali e la riduzione di funzioni e di rappresentanza previste per le province dal citato decreto-legge cosiddetto Salva Italia,

si chiede di sapere:

quale sia la valutazione nel merito da parte del Ministro in indirizzo;

se non ritenga, inoltre, di rivedere il precedente orientamento, anche con le opportune eventuali proposte di modifiche normative, prevedendo nella sola provincia di Belluno la indizione dei comizi elettorali nell’autunno 2012.


Warning: Illegal string offset 'blog' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 58

Leggi di più...


Warning: Illegal string offset 'title' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 29

Warning: Illegal string offset 'post_thumb' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 30

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 40

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 41

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 42

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 43

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 44

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'blog' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 49

di Silvano Martini

La parola “baratro” ricorre ad ogni pié sospinto nel linguaggio politico e giornalistico degli ultimi mesi. Ogni volta che si deve giustificare un provvedimento del governo, il più delle volte per aumentare le imposte o il costo dei servizi pubblici, salta fuori il pericolo di finire nel baratro e agitare, insieme al batatro, lo spettro della Grecia, giustifica qualunque provvedimento.

Oggi, domenica 29 aprile, leggo sui quotidiani che la BCE, la banca centrale europea, consiglia al governo la chiusura delle province come fosse la soluzione che da sola è in grado di sistemare i conti del paese.

Come movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti ci stiamo battendo perchè la Provincia di Belluno diventi un territorio autonomo come il Sud Tirolo e Il Trentino.

Voglio dire con chiarezza che le province sono diventate il capro espiatorio per coprire l’incapacità del governo di tagliare, da subito, laddove la spesa è enorme e inutile ed è del tutto evidente che non si possono fare importanti modifiche all’architettura istituzionale pasticciando come si sta facendo al solo scopo di buttare fumo negli occhi dei cittadini per nascondere la voragine della spesa pubblica che va affrontata una volta per tutte con serietà e senza timore di tagli drastici ai privilegi, a cominciare ovviamente da quelli della politica.

Chiudere le province si può e in molti casi si deve ma si deve anche tener conto delle autonomie locali e delle peculiarità di un territorio, come il nostro, che attende da 50 anni l’autogoverno. Proprio ora che lo statuto veneto assegna alla provincia di Belluno molte competenze rischiamo di veder sparire o depotenziare l’Ente Territoriale che tiene assieme il bellunese. Non dobbiamo permettere che ciò avvenga.

Ieri abbiamo presentato a Belluno, nella sede della provincia, un ricorso contro la soppressione delle elezioni provinciali. Togliere ai cittadini il diritto costituzionale al voto e impedire loro di eleggere i propri rappresentanti in libere elezioni è un atto di estrema gravitá e apre le porte a una involuzione di stampo fascista della politica italiana ad opera di un governo che risponde a centri di potere che hanno interesse diretto alla cancellazione degli enti intermedi per ragioni economiche. Ci sono migliaia di società di servizi da collocare e sono già pronti gli amici degli amici.

Il territorio autonomo delle Dolomiti Bellunesi, come mi piacerebbe si chiamasse, deve conquistare l’autonomia e deve riprendersi le risorse RUBATE dalla pianura e dall’ENEL, da decenni, ai cittadini delle terre alte. Acqua ed Energia sono il nostro pane. Speriamo non ci tocchi dare l’assalto ai forni….

Se noi permetteremo, senza reagire, che quote via via crescenti di democrazia vengano sottratti ai cittadini, concentrando come si sta facendo, il potere nelle mani di pochi, saremo correponsabili della deriva oligopolista che ha preso il via dopo il crollo dei partiti. Proprio i partiti stanno avvallando, nel tentativo disperato di perpetuare il tempo dei loro privilegi, la politica di un governo che è la mano lunga dello stesso sistema finanziario a cui si devono i mali di cui siamo afflitti. È quasi incredibile da dire ma abbiamo messo le faine a controllare le galline mentre le volpi che hanno banchettato per decenni collaborano compiacenti.

Noi cittadini dobbiamo assolutamente prendere il controllo del nostro territorio prima che sia troppo tardi e prima che esso diventi terra bruciata, luogo senza lavoro, ricchezza e sviluppo. Questo è quello che vorrebbero quanti, nella bassa, non aspettano altro che finire di comprare quel poco che rimane in mani bellunesi continuando con la poltica colonialista e rapace che ha prodotto il disastro del Vajont.

In tutta questa faccenda i nostri rappresentanti politici, eletti al parlamento e al Consiglio Regionale, oltre a incassare i loro lauti stipendi, pare siano più preoccupati a non disturbare il manovratore che a difendere gli interessi della Provincia di Belluno.

Il BARD si è assunto l’onere di battersi contro il governo per ridare ai cittadini la possibilità di eleggere i propri rappresentanti. Lo ha fatto mettendoci impegno e convincendo anche i partiti ad aderire. Il BARD non è nato per dividere ma per unire e chiede aiuto a tutti. Ai cittadini, alle forze sociali, alle associazioni di categoria, anche ai partiti (che devono ripulirsi e rinnovarsi). A tutti chiediamo di partecipare alla costruzione di un progetto politico che raccoglie un’istanza, l’autonomia, presente nel territorio da decenni.

Il nostro territorio merita l’autonomia ma non potremo ottenerla se andremo alla guerra in ordine sparso.

Venite con noi! Non ci interessa per chi votate o come la pensate polticamente. Quello che conta è condividere l’idea autonomista!

Proveranno a diverderci e raccontare bugie sulla impossibilità di amministrare il Bellunese per mancanza di risorse. Non credetegli perchè sono gli stessi che RUBANO dal nostro territorio più di un miliardo di euro all’anno.

Possiamo fare del territorio delle Dolomiti una piccola Svizzera, perchè le risorse ed i soldi ci sono e dobbiamo solo riprendercele. Se saremo uniti nessuno potrà fermarci.

Le Dolomiti sono la nostra terra madre e per essa dobbiamo combattere. L’alternativa alla battaglia autonomista è la resa senza condizioni. Non ce la possiamo permettere.

Venite con noi: insieme ce la faremo!

 


Warning: Illegal string offset 'blog' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 58

Leggi di più...


Warning: Illegal string offset 'title' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 29

Warning: Illegal string offset 'post_thumb' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 30

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 40

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 41

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 42

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 43

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 44

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'blog' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 49

dal Gazzettino di domenica 11 dicembre 2011

IL COMITATO BELLUNO AUTONOMA Emendamento al decreto Monti, presto gli Stati Generali

«Ha le minoranze, Provincia da salvare»

«La situazione ci sta crollando addosso senza che le forze politiche ci vengano incontro, ci attendono nuovi periodi di emigrazione e di povertà». Il Comitato Belluno Autonoma Dolomiti Regione torna a issare la bandiera dell’autonomia come unica strada possibile per salvare il territorio bellunese da morte certa. Il primo passo è evitare lo svuotamento dell’ente Provincia «ritenuto a torto un ente inutile». Se tutto resta così com’è, stando al decreto-legge «Salva Italia» di Mario Monti, i bellunesi non andranno al voto la prossima primavera per rinnovare gli organismi provinciali.

Il Comitato ha sollevato una serie di dubbi di costituzionalità ed ha affidato al costituzionalista Daniele Trabucco dell’Università di Padova l’incarico di redigere il testo di un emendamento presentato venerdì dall’onorevole Margherita Miotto alla commissione competente con l’appoggio dei presidenti delle Province di Sondrio e di Verbania.

In pratica si fa leva sulle minoranze ladine (presenti in 39 Comuni bellunesi) e germanofone (3) per evitare che la scure dei tagli si abbatta sulla Provincia di Belluno. Nella sostanza si chiede di aggiungere all’articolo 23 del decreto un comma, il 20 bis, con una deroga per «le Province montane delle Regioni ordinarie in ragione delle loro peculiarità morfologiche ed etnico-linguistiche».

«Il secondo passo – ha spiegato Moreno Broccon del Comitato Belluno Autonoma Dolomiti Regione – sarà quello di scrivere a tutte le cariche dello Stato chiedendo che la Provincia di Belluno mantenga la sua esistenza e le venga riconosciuta una sua specificità come Trento e Bolzano. Terzo: chiameremo a raccolta tutti gli Stati Generali, anche le autorità religiose provinciali, per decidere cosa fare di questa terra e che futuro dare alle prossime generazioni.

Noi seguiremo tutte le vie per portare la provincia di Belluno, o parte di essa, in Trentino Alto Adige anche con forme disgregative per permettere alle singole comunità di salvarsi. E la prossima settimana – ha concluso Broccon – fonderemo il movimento autonomista non più finalizzato solo al referendum, ma all’autonomia».


Warning: Illegal string offset 'blog' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 58

Leggi di più...


Warning: Illegal string offset 'title' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 29

Warning: Illegal string offset 'post_thumb' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 30

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 40

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 41

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 42

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 43

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 44

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'blog' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 49

Il Comitato Belluno Autonomia Dolomiti Regione chiede la mobilitazione dei rappresentanti politici, dei Sindaci, delle associazioni e di tutta la società civile per chiedere il mantenimento della provincia di Belluno ed il riconoscimento di una sua specificità come quella presente nelle province autonome di Trento e Bolzano.

Belluno ha le stesse caratteristiche orografiche, è un territorio montano e marginale, coperto di neve gran parte dell’anno e con la maggioranza delle aree dolomitiche patrimonio dell’Unesco e confinante con altri stati europei. Una fragilità territoriale a cui si associa la presenza di 39 comuni con l’80% di abitanti appartenenti alla minoranza linguistica ladina e 2 comuni di origine germanofona. Il tutto per 213.000 abitanti (quasi 2 volte quelli della Val D’Aosta).

Un territorio che in questi ultimi anni sta progressivamente spopolandosi in assenza di politiche a favore della residenzialità e per il mantenimento delle attività tradizionali. Questo ambiente ha oggi bisogno di avere le stesse condizioni e opportunità delle province vicine di Trento e Bolzano che stanno dando condizioni di vita ben diverse alla loro popolazione e che sono riusciti a mantenere ambiente, artigianato che sono diventati volano di sviluppo per un turismo vicino alla natura.

Il Comitato chiede la mobilitazione di tutti per difendere un’amministrazione che abbia autonomia sufficiente per gestire risorse ambientali a rischio e tutelare una popolazione storica che rischia altrimenti di sparire.

La soppressione della provincia di Belluno apre uno scenario gravissimo per un territorio marginale come tutta l’area dolomitica che si trova senza autonomia di governo e rappresentanza politica. E’ sotto gli occhi di tutti come le leggi e le normative applicate a favore della montagna nei territori vicini da parte delle province autonome di Trento e Bolzano abbiano permesso lo sviluppo di un territorio altrimenti povero e marginale. Oggi la provincia di Belluno è in continuo spopolamento e le valli dolomitiche abitate per l’80% da minoranze linguistiche ladine e germanofone si trovano senza opportunità per il futuro e vivono l’abbandono di un territorio riconosciuto patrimonio dell’Unesco.

Il Comitato Belluno Autonoma Dolomiti Regione chiede il rispetto del volere della propria popolazione con il passaggio dei comuni che hanno già votato per passare a province e regioni speciali vicine ma anche il mantenimento della Provincia di Belluno ed il riconoscimento a questa, come recentemente statuito anche dalla Regione Veneto, di autonomie gestionali indispensabili alla sopravvivenze delle comunità.

Un territorio a bassa densità abitativa, rappresentato prevalentemente da montagna di cui buona parte inserita nella tutela dell’Unesco ha bisogno di condizioni speciali che permetta una legislazione specifica volta a promuovere la residenzialità e a sostenere il lavoro tradizionale ad alta quota, pena la scomparsa di una minoranza linguistica che per millenni ha abitato con sacrificio ma grande passione queste valli dolomitiche.

Noi chiediamo un impegno di tutti i nostri rappresentanti politici, dei Sindaci, delle Associazioni e di tutta la società civile affinchè sia riconosciuta alla nostra realtà provinciale pari opportunità a quelle presenti nelle altre province ladine italiane (Trento e Bolzano).


Warning: Illegal string offset 'blog' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 58

Leggi di più...


Warning: Illegal string offset 'title' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 29

Warning: Illegal string offset 'post_thumb' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 30

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 39

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 40

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 41

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 42

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 43

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 44

Warning: Illegal string offset 'categories' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'date' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'author' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 45

Warning: Illegal string offset 'blog' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 49

Talvolta siamo costretti ad affrontare problemi che abbiamo in tutti i modi cercato di eludere per tutta la vita. Quando capita, avendo dedicato ogni energia a s-fuggire, non ne abbiamo più per agire. Questo succede anche alle comunità bellunesi che sono costrette a una scelta che hanno sempre rinviato. Ora non possono più nascondersi e sperare che tutto continui come prima.

Nel definire la necessaria manovra finanziaria per riequilibrare i conti pubblici il Governo ha dato prova di una congenita incapacità ad affrontare i problemi reali. Ci ha detto che tutto andava bene, mentre il debito dello Stato cresceva fino al valore mostruoso di 1,2 volte il prodotto interno lordo annuo. E’ come se una famiglia avesse avuto un reddito di 100 mila euro e ne spendesse 120 mila ogni anno, per molti anni.

Per affrontare questa situazione, con grave e colpevole ritardo (ma non andava tutto bene?), ha fatto proposte incongrue, improvvisate e contraddittorie. Una di queste è quella di abolire tutte le provincie. Devono farlo perché la demagogia ha le sue regole, devono dimostrare di tagliare i costi della politica, con una misura che non taglia i costi ma li scarica sui cittadini. Per la provincia di Belluno sembra non cambi nulla perché i tagli dei trasferimenti (-13.825.668 milioni di euro su un bilancio di 79.404.800 milioni compresi 15 milioni di mutui) le impedirebbero comunque di svolgere i propri compiti istituzionali. In questo modo strangolano l’ente in ogni caso.

Il vero problema è che la struttura amministrativa dello Stato e delle Regioni non è più in grado di assolvere i propri compiti, perché la globalizzazione economica ha destrutturato gli Stati nazionali e le loro articolazioni amministrative. Questo è evidente in provincia di Belluno. Abbiamo sempre vissuto all’ombra dei trasferimenti statali e regionali, rinunciando all’esercizio di reale potere in cambio dell’esonero dalla responsabilità di scegliere. Andando di volta in volta con il cappello in mano a Roma e a Venezia a chiedere ciò che sarebbe nostro diritto avere.

Ora dobbiamo scegliere. Vogliamo, in futuro, essere subordinati alle decisioni venete e romane fino al punto di essere amministrati da proconsoli formalmente eletti ma in realtà scelti dai partiti al potere in laguna o nella capitale o vogliamo assumerci la responsabilità e il peso dell’autogoverno? Vogliamo continuare a fingere di essere una comunità urbana di pianura o desideriamo prendere atto che siamo comunità alpine e con la necessità di esercitare direttamente il potere legislativo al fine di affrontare i particolari problemi che il mondo obliquo e verticale che abitiamo ci impone? Non possiamo più rinviare questa scelta.

I territori montani confinanti, questo potere lo esercitano (bene o male è un altro discorso). Per la promozione turistica il bellunese investiva (tra pubblico e privati) circa due milioni di euro l’anno, Trento ne investe 800 e Bolzano 700. Le imprese trentine o sud tirolesi hanno finanziamenti a fondo perduto fino a un terzo dell’investimento, quelle bellunesi no. Come reggere questa concorrenza? Finora i trasferimenti pubblici hanno permesso di sostenere, con grandi difficoltà, il confronto. Ora non più. Le comunità soffrono, perdono 1.000 di residenti l’anno mentre i nostri vicini crescono, consolidando le comunità, consentendo loro di continuare a vivere in montagna.

Finora, grazie al lavoro e all’impegno dei bellunesi, siamo riusciti ad ottenere un reddito procapite uguale a quello trentino e di poco inferiore a quello sud tirolese, ma da tre anni, loro accrescono e noi riduciamo la nostra ricchezza. Non possiamo più rinunciare a consolidare le comunità della montagna bellunese. Per farlo abbiamo bisogno di autonomia, di potere, dobbiamo avere il coraggio di proporre una legge costituzionale per aggregare la nostra provincia a quelle di Trento e Bolzano entro la regione Dolomiti. Dobbiamo provarci ora, subito, approfittando di questa confusa fase di ristrutturazione delle amministrazioni pubbliche. Non avremo un’altra opportunità perché il potere politico si conquista, non si chiede e non si ottiene in regalo.

Bisogna assumere la consapevolezza che le pubbliche amministrazioni potranno in futuro, erogare solo servizi essenziali perché anch’esse subiscono le regole (o la mancanza di regole) della concorrenza internazionale. L’unica salvezza sta nella capacità di praticare la virtù del buon autogoverno locale. Questa virtù esiste, ma ora, senza trasferimenti, con un federalismo fiscale sgangherato e nato morto, con una classe politica nazionale impegnata a difendere i propri privilegi, con una ricchezza privata che non cresce, siamo rimasti senza alcuna protezione.

Sembra che i parlamentari bellunesi siano stati tutti colpiti da sordomutismo. Sanno che la provincia sarà eliminata. Tacciono. Ma non sono pagati per tacere ma per difendere i diritti dei cittadini. Se i parlamentari bellunesi non sanno tutelare gli interessi del territorio montano è meglio che si trasferiscano a Rovigo.

Possiamo ottenere questo risultato se restiamo quel che siamo: comunità alpine. Montanari, seri, dignitosi orgogliosi e dotati di fiducia nelle proprie capacità. Altrimenti diventeremo trevisani di montagna utili solo a tenere in ordine il giardino nel quale il padrone trascorre i fine settimana in allegria, cantando, malamente, “quel mazzolin di fiori”. Che metterà sulla nostra tomba. Intascando un’eredità che non merita e della quale neppure conosce il valore.

Diego Cason


Warning: Illegal string offset 'blog' in /web/htdocs/bellunoautonoma.regionedolomiti.it/home/blog/wp-content/themes/wp-opulus/parts/blog-content.php on line 58

Leggi di più...