CONSIGLIERI PER L’AUTONOMIA, UNA DEMOCRATICA DIFESA PER LA NOSTRA PROVINCIA

7 Ottobre 2014 By

Care Sostenitrici e cari Sostenitori,

Desideriamo renderVi partecipi della decisione maturata negli ultimi giorni, in cui abbiamo presentato la lista Consiglieri per l’Autonomia con l’intenzione di difendere quel che resta della nostra Provincia.Consiglieri per l'autonomia

Come ben sapete, noi tutti cittadini di Belluno-Dolomiti, a causa della disgraziata legge Delrio, siamo stati privati del diritto sancito costituzionalmente di eleggere con suffragio universale i nostri rappresentanti. Commissariati per tre anni ed ora esclusi dalla scelta di chi andrà ad amministrare quell’ente che, dopo il Comune, dovrebbe essere quello più vicino ai nostri interessi locali: non c’è fine all’umiliazione di noi genti delle Dolomiti.

Una delle ragioni fondanti che ci hanno spinti ad insistere e a presentare un’alternativa alla lista unica per Palazzo Piloni è il sacrosanto diritto di mantenere una parvenza di scelta democratica in un contesto che, per quanto alterato e mistificato dall’attuale assetto istituzionale, rimane ancora l’unico possibile per cercare di cambiare le cose.

Siamo convinti di essere gli unici a poter proporre davvero una svolta alla politica locale, portando avanti quelle idee che grazie ai nostri forzi congiunti (sì, di tutti noi, Voi compresi!) stanno iniziando a dare dei veri risultati (sblocco fondi ODI, applicazione dell’art. 15 della Regione Veneto, possibile candidatura di Belluno-Dolomiti all’Euroregione Tirolo-SudTirolo-Trentino ecc.) e sono divenute pane quotidiano per la stampa: Autonomia, Regione Dolomiti, Euroregione.

Nelle elezioni provinciali di domenica prossima saranno i sindaci ed i consiglieri di Belluno-Dolomiti a scegliere il prossimo consiglio provinciale.

Rivendichiamo ora più che mai il diritto di tutti i Bellunesi a partecipare a questo importante momento di democrazia ferita. Per questo vogliamo che anche Voi, insieme ai consiglieri ed ai sindaci dei Vostri Comuni, discutiate e prendiate coscienza dell’importante scelta che abbiamo davanti.

Qui potete trovare il nostro programma, lo stesso inviato in questo momento proprio a tutti gli amministratori.

Leggetelo, discutetene e parlatene con i loro, perché è nostra responsabilità chiedere ai “fortunati” che andranno alle urne di ascoltare ed esprimere le scelte dei loro elettori.

Partecipate, se potete, a questi gli incontri previsti sul territorio:

FELTRE

  • MARTEDI’ 07.10.2014 ore 20,30 Sala Ocri (sopra Farmacia Comunale – Stadio Zugni Tauro) alla presenza del Sindaco di Feltre Paolo Perenzin.

PIEVE DI CADORE

  • MERCOLEDI’ 08.10.2014 ore 18,30 palazzo Cosmo Via Arsenale 15

PEDAVENA

  • MERCOLEDI’ 08.10.2014 ore 20,30 Sala della Birreria

BELLUNO

  • GIOVEDI’ 09.10.2014 ore 17,30 presso Sala Bianchi in viale Fantuzzi alla presenza del Sindaco Jacopo Massaro

SANTA GIUSTINA

  • GIOVEDI’ 09.10.2014 ore 20,30 Sala Bertazzolo (vicino Parrocchia)

L’Autonomia delle nostre Terre si costruisce soprattutto così con responsabilità, dialogo e partecipazione!

Leggi di più...

MANIFESTO PER LA NUOVA COMUNITA’ (EX PROVINCIA DI BELLUNO) E DELLE DOLOMITI

15 Agosto 2014 By

Gent.le Sindaco,
Gent.li Consiglieri,

dopo i recenti provvedimenti di approvazione della legge applicativa dello Statuto Veneto, art. 15 e l’approvazione al Senato della riforma del Titolo V della Costituzione in cui è prevista la definitiva abolizione delle province, pur riconoscendo “l’area vasta montana”, riteniamo che la situazione sia molto delicata.

Ora più che mai è necessario che il prossimo Consiglio provinciale faccia sintesi e sia propositivo di un programma politico ben definito e chiaro, che tracci una strada condivisa  per una nuova governance del territorio atto a salvare le comunità dolomitiche.

In allegato la nostra proposta che vorremmo discutere con Voi al più presto, magari organizzando degli incontri per singola comunità.

Questa proposta nasce dalla volontà di salvarci e salvare le nostre comunità che, se non sarà invertita la rotta, saranno destinate ad un declino certo. Nasce dall’amore per la nostra terra e dal desiderio e dall’impegno di unire tutte le forze possibili per trovare la soluzione più consona alla situazione attuale, indipendentemente da altri interessi di partito o di posizione.

Vi chiediamo cortesemente di estendere la presente proposta a tutti i membri dei Vostri Consigli, appartenenti sia alla maggioranza sia alla minoranza.

Fiduciosi di un riscontro alla presente porgiamo cordiali saluti.
BARD

Manifesto per nuova comunitą (ex Provincia) di Belluno e delle Dolomiti 2

Leggi di più...