L’obiettivo del BARD è il perseguimento dell’autonomia, intesa come strumento di assunzione diretta delle responsabilità nell’auto governo locale dei Bellunesi. Essa si manifesta con l’assunzione d’iniziative politiche idonee a coltivare, rinforzare e raggiungere migliori capacità amministrative dei beni comuni bellunesi.

Ultime news

BARD “IN MISSIONE” A BOLZANO: SUL TAVOLO, IL POST-ALLUVIONE E LA NUOVA PAC

Missione altoatesina lunedì mattina per il movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti: alcuni membri del consiglio direttivo e diversi rappresentanti del mondo imprenditoriale bellunese si sono recati a Bolzano per confrontarsi con politici e tecnici sul post-alluvione e sulla nuova Politica

FUOCHI PER L’AUTONOMIA, 49 POSTAZIONI. LUNEDI’ IN PROVINCIA A SOSTENERE I SINDACI

Saranno 49 i “fuochi per l’autonomia” che saranno accesi nella sera di domani, sabato 20 ottobre, sui monti e nelle piazze bellunesi. Torna per la settima edizione la manifestazione, organizzata dal movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti, nata in occasione della

TRE BELLUNESI NEL CONSIGLIO AUTONOMIE LOCALI: «CONGRATULAZIONI, ORA AL LAVORO PER L’AUTONOMIA»

Domenico Belfi, Mario De Bon, Roberto Padrin: questi, in rigoroso ordine alfabetico, i rappresentanti bellunesi entrati pochi giorni fa nel Consiglio delle Autonomie Locali. «Congratulazioni a loro e in bocca al lupo per l’importante ruolo che occuperanno per la nostra

«INCENTIVI E BASTA TAGLI, COSI’ SI SALVA LA SANITA’»

Anche il movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti entra nel dibattito sullo scenario sanitario bellunese: «Servono incentivi e contratti integrativi per convincere i professionisti a venire in montagna a lavorare, sul modello di Bolzano, ma questo non è sufficiente, come dimostra

«AVANTI CON L’AUTONOMIA. NIENTE FRENATE O RETROMARCE»

«Nella battaglia per l’autonomia del Veneto, che deve portare necessariamente benefici e risultati alla Provincia di Belluno, noi stiamo con il Presidente Zaia. Non è più il tempo delle frenate o delle retromarce, né da parte del Governo né di